Archivi tag: Fondo Comuned’Ateneo

Un nuovo aggiornamento su FCA e Conto Terzi

Nell’incontro di ieri la Direttrice Generale ci ha autorizzato a pubblicare i due documenti con cui l’Amministrazione  – nei giorni scorsi – ci aveva presentato le sue posizioni in materia di Fondo Comune d’Ateneo e Conto Terzi.

Li linko qui sotto per chi fosse interessato ad approfondire in prima persona.

Come già comunicato, l’incontro di ieri aveva natura tecnica.
Le risultanze dell’approfondimento sull’ampliamento delle fonti di finanziamento del FCA saranno oggetto di valutazione nella prossima riunione della RSU.

Ieri abbiamo concordato con l’Avv. Moscatelli un nuovo incontro, stavolta sul Regolamento Conti Terzi, in vista della Contrattazione del 21 novembre.
L’incontro è programmato per giovedì 16.

Vi terremo aggiornati su ogni ulteriore sviluppo.

Cari saluti.
Enrico Fornoni, coordinatore RSU

BOZZA REGOLAMENTO CONTO TERZI 6 NOVEMBRE 2017 1749

Fondo comune di ateneo e trattamento accessorio_parere_avv_Moscatelli

 

Resoconto Assemblea del 7 Novembre

Riesco solo ora a pubblicare un resoconto dell’Assemblea dell’altro ieri, e per necessità devo farlo nei termini più sintetici.

All’assemblea hanno partecipato almeno una ottantina di persone e numerosi sono stati i/le colleghi/e che hanno preso la parola.

1.
E’ stata posta in votazione l’Ipotesi di Accordo sui fondi per il salario accessorio 2017, approvato con 10 astenuti e nessun voto contrario.

2.
E’ seguito l’aggiornamento sulla trattativa in ordine A) all’ampliamento delle fonti di finanziamento del Fondo Comune d’Ateneo e B) alla Revisione del Regolamento Conto Terzi.

Per quanto riguarda il punto A), la RSU ha comunicato di aver richiesto un tavolo tecnico con la Direttrice Generale e con il dott. Micello per un esame delle diverse prospettazioni giuridiche sul tema, dopo l’esito negativo nel Cda del 31 ottobre, a seguito delle valutazioni dei Revisori e della stessa dott.ssa Moscatelli.

Per quanto riguarda il punto B), la RSU ha presentato la posizione riassunta nel documento che trovate linkato qui sotto.
Posizione approvata all’unanimità attraverso il voto della Mozione 1, pure linkata a seguire.

3.
Giuseppe David ha comunicato che nella FLC CGIL dalla fine di settembre è in corso un confronto politico che potrebbe avere come esito le dimissioni dalla RSU dello stesso David e del sottoscritto, Enrico Fornoni.

Anche su questo tema l’assemblea ha discusso e si è espressa, approvando la Mozione 2 (qui sotto) con 2 astenuti e nessun voto contrario.

________________

Essendo la prima occasione in cui (finalmente!) si arriva ad una stretta nella contrattazione su temi di grande rilevanza, ritengo utile ripubblicare tra i materiali di questo articolo anche il messaggio di benvenuto inviato al Magnifico Rettore all’indomani della sua elezione, a ribadire il nostro proposito di un confronto franco, senza infingimenti e strumentalità.

________________

Chiudo, infine, con un’annotazione personale. La comprenderanno in particolare i/le partecipanti all’assemblea.

Naturalmente fa sempre piacere ricevere attestazioni personali di stima.
Mi preme però rimarcare che per me è sempre stata d’importanza prioritaria la costruzione di percorsi collettivi di condivisone, nella RSU e con tutti i colleghi e le colleghe.
Questo continua a restare per me un punto centrale, su cui spero di poter presto tornare a riflettere pubblicamente.
Nel frattempo ritengo importante ricordare che le posizioni di cui mi faccio portatore come coordinatore RSU non vanno mai intese come mie posizioni personali; sono ovviamente (ma è bene lo stesso ricordarlo) posizioni assunte dalla RSU, quantomeno a maggioranza, se non all’unanimità.
Ad evitare il rischio di eccessive, fuorvianti personalizzazioni, esprimo quindi il mio ringraziamento agli/alle componenti della RSU per il contributo da ciascuno/a portato.               
Un ringraziamento particolare mi sento di riservare a Giuseppe per il fatto di aver assicurato la sua presenza anche a fronte di carichi familiari di straordinario impegno.

Un caro saluto.
Enrico Fornoni, coordinatore RSU

Posizione_RSU_Revisione_Conto_Terzi

Mozioni_Assemblea_20171107

RSU_Benvenuto_al_nuovo_Rettore

 

Incontro sul FCA – Inaugurazione dell’Anno Accademico

1.
Informo che lunedì 16 ottobre una delegazione RSU incontrerà il Magnifico Rettore e la Prorettrice Vicaria per un confronto sull’ampliamento delle fonti di finanziamento del Fondo Comune d’Ateneo.

 

2.
Qui sotto trovate la lettera con cui abbiamo comunicato al Magnifico Rettore la nostra posizione circa l’intervento di un rappresentante del Personale Tecnico-Amministrativo all’Inaugurazione dell’Anno Accademico.

Lettera al Rettore_Inaugurazione_AA_171013

Ciao.
Enrico

gli sviluppi della nostra iniziativa sul Fondo Comune d’Ateneo

Trovate qui sotto il link alla lettera con cui chiediamo al Rettore un incontro urgente sull’ampliamento delle fonti di finanziamento del Fondo Comune d’Ateneo.

Pubblico anche la precedente lettera del 6 luglio, che vi è citata.
Due parole di motivazione sul fatto che la lettera del 6 luglio non sia stata pubblicata prima e lo sia invece ora.

Dalla lettera traspirava una certa fiducia; in quel momento – infatti – abbiamo ritenuto opportuno incoraggiare il tentativo che era in corso: finalmente stava arrivando in Cda una proposta di delibera!
Non volevamo però – rendendola pubblica – indurre eccessive aspettative sul risultato; sapevamo infatti che la partita era ancora completamente aperta, come purtroppo è poi stato confermato dai fatti.

Se la pubblichiamo ora è perché riteniamo ancora del tutto valide le argomentazioni di merito che vi sono contenute; al netto dei toni allora più fiduciosi e più gravi in questo momento, è certamente da lì che bisogna ripartire, nel confronto con l’Amministrazione e – se sarà necessario – nella mobilitazione del personale.

Ciao.
Enrico

Lettera al Rettore_FCA_170929

Lettera al Rettore_FCA_170706

Ancora sul Fondo Comune d’Ateneo e Conto Terzi

 

Siamo in grado di comunicarvi l’esito di un incontro avuto stamattina sul Conto Terzi.

Per un’errata registrazione il Conto Terzi 2016 va integrato con ulteriori 82.135 euro, che corrispondono al 47 % di quanto già liquidato sui cedolini di settembre.
(Seguirà comunicazione dell’Amministrazione sui tempi di liquidazione del saldo, che non dovrebbero comunque andare oltre il mese di novembre.)

Una considerazione strettamente pratica: ciascuno può fare una stima almeno approssimativa di quanto deve ancora percepire: si tratta appunto del 47% di quanto percepito questo mese, salvo arrotondamenti o variabili secondarie che non dovrebbero comunque incidere in modo significativo.

Una considerazione ben più impegnativa di carattere politico: rimane comunque confermata una significativa riduzione del FCA rispetto allo scorso anno, nell’ordine del 25% (in termini assoluti sono circa 86.500 euro).

Rimane quindi immutata l’esigenza di andare a stringere sull’obbiettivo di trovare nuove fonti di finanziamento del FCA, nonché di ragionare sulle politiche dell’Amministrazione in ordine allo stesso Conto Terzi.
A quest’ultimo proposito, rinnovo l’invito già fatto nell’ultima Assemblea: saremo grati a chiunque voglia comunicarci informazioni di prima mano che ritenga utili ad una migliore comprensione da parte nostra del funzionamento del Conto Terzi, nelle sue diverse articolazioni e nei diversi settori.

Cari saluti.
Enrico Fornoni
(coordinatore RSU)

22 settembre 2017

Un nuovo aggiornamento dalla RSU

Pubblichiamo un primo aggiornamento sulla ripresa delle attività della RSU, dopo l’estate.
Seguiranno poi comunicazioni più organiche, nonché la convocazione di un’assemblea.

L’undici settembre, nella prima riunione dopo la pausa estiva, abbiamo fatto una ricognizione delle diverse questioni aperte, comprese quelle relative alla Salute e Sicurezza, che abbiamo esaminato con gli RLS.

I temi sono sempre molti, ma certamente il Fondo Comune d’Ateneo è quello che in questa fase ci impegna di più.

Dopo il nulla di fatto nel Cda del 26 luglio (sull’ampliamento delle fonti di finanziamento del FCA), stiamo impostando le iniziative necessarie per arrivare nelle prossime settimane a stringere sul nostro obbiettivo.

A questo si è aggiunta la notizia di una drastica ed inattesa riduzione del Conto Terzi 2016, ovvero del FCA in pagamento questo mese.
Su questo abbiamo subito chiesto un confronto con l’Amministrazione, per una puntuale verifica dei conti.
Il confronto è in corso in questi giorni e del suo risultato vi daremo informazione non appena possibile.

Sempre in tema di pagamenti, informiamo che la liquidazione dei rimborsi per i benefit è prevista per il mese di ottobre, in ritardo rispetto agli anni precedenti.
L’amministrazione ci dice che l’incrocio con la polizza per l’assistenza sanitaria ha reso ulteriormente complessa la gestione delle pratiche. Abbiamo già espresso l’esigenza di un’impostazione che, per le prossime scadenze, garantisca tempi più brevi.

Davvero a presto. Cari saluti.
Enrico Fornoni
(coordinatore RSU)

21 settembre 2017

Un veloce aggiornamento sulla contrattazione del 27/07/2017

Un veloce aggiornamento sulla contrattazione di ieri, 27 luglio 2017.

Causa periodo feriale e partenze imminenti, non è possibile una comunicazione più organica ed esaustiva.

Piuttosto di rinviare tutto a fine agosto, preferisco comunicare per ora almeno alcuni contenuti essenziali.

1. Partiamo con una nota positiva: la gestione della flessibilità
E’ un tema che da tempo avevamo all’odg come RSU.
Siamo arrivati ieri a firmare un accordo che modifica quello del 28 giugno 2011, riconoscendo in modo formale la possibilità di compensare l’eventuale flessibilità positiva risultante a fine mese (entro il mese successivo, naturalmente con flessibilità negativa).
In base al precedente accordo doveva invece andar persa.

2. Fondo Comune d’Ateneo, e questa non è una nota positiva
Avevamo chiesto che il CdA del 26 luglio deliberasse, finalmente, sull’ampliamento delle fonti di finanziamento del FCA.
Purtroppo non è stato così.
A fronte di una convergenza dell’Amministrazione sulle nostre richieste, il parere contrario dei revisori dei conti ha ostacolato la deliberazione.
A settembre dovremo certamente rivalutare la situazione e decidere il da farsi. La ripresa si prospetta come impegnativa.

3. Chiusura degli stabili a fine anno
Avete già visto dalla comunicazione di Gilberto Fattore che l’Amministrazione porterà nel prossimo Senato Accademico la proposta di chiudere gli stabili anche dal 27 al 29 dicembre, accogliendo l’orientamento emerso a maggioranza dalla consultazione realizzata dalla RSU.

Su tutto il resto dobbiamo aggiornarci.
Buona continuazione d’estate, che sia di lavoro o di vacanza.
Un caro saluto.
Enrico Fornoni
(coordinatore RSU)

COMUNICATO RSU n. 3 – 2017

Come preannunciato nel Comunicato n. 2, completiamo il nostro aggiornamento dando conto degli altri temi – tutti impegnativi – su cui la RSU sta lavorando.

1. Fondo Comune d’Ateneo e Regolamento Conto Terzi

Da tempo insistiamo per una verifica stringente su ogni margine utile a recuperare risorse su questo versante.

Persistendo i vincoli di legge per quanto riguarda il Fondo Salario Accessorio, il nostro sforzo è infattidiretto ad ottenere attraverso il FCA un miglioramento (o almeno una tenuta in termini reali) del nostro livello stipendiale.

Il cambio ai vertici dell’Ateneo non ha certo favorito il raggiungimento del nostro obbiettivo.

E’ altrettanto certo che noi non desistiamo.

L’argomento sarà ripreso già dal prossimo incontro di contrattazione fissato per il 28 aprile.

2. Sicurezza e Prevenzione, a partire dalle istanze dei videoterminalisti

Dopo mesi di sforzi speriamo di essere vicini ad un cambio di registro, per quanto non possiamo nascondere che la situazione rimane complessa e segnata da segnali contraddittori.

Se da una parte accogliamo positivamente i segnali di attenzione provenienti dal Rettore, dall’altra dobbiamo registrare il persistere di resistenze che speravamo superate.

Non tutti i responsabili chiamati a dare un parere sulle istanze individuali per il riconoscimento delle tutele previste per i videoterminalisti hanno colto la disponibilità espressa da RSU e RLS.

In qualche caso più che rappresentanti siamo forse stati vissuti come una controparte. Lo diciamo con rammarico,ma crediamo che non servirebbe a nessuno tacerlo. E’ questo un aspetto su cui a nostro avviso bisogna lavorare invia prioritaria.

Come ripetiamo ogni volta: consideriamo la questione dei videoterminalisti come particolarmente rappresentativa di una gestione della Sicurezza che va reimpostata nel suo complesso; una corretta prevenzione va naturalmente garantita per tutti i possibili rischi.

3. “Competenze”

Coerentemente al percorso degli ultimi anni, il 31 marzo abbiamo chiesto che il progetto sulle cosiddette competenze venga messo da parte e che il tema della formazione venga ripreso su tutt’altre basi, nell’ambitodi una logica organizzativa di altro segno. Ci è sembrata la richiesta più sensata in questa nuova fase. Il Magnifico Rettore si è riservato di approfondire e di rispondere.

Abbiamo anche colto l’occasione per esprimere l’auspicio che venga selezionato un Direttore Generale con una diversa visione delle problematiche organizzative, che metta al centro il coinvolgimento del personale, senza il quale nessun obbiettivo di crescita e sviluppo dell’Ateneo può essere davvero raggiunto.

Il nostro coinvolgimento sarebbe una sfida anche per noi. Una sfida – a nostro avviso – senz’altro da cogliere.

4. Riorganizzazioni

Ci è stata prospettata l’esigenza di procedere ad una riorganizzazione dell’U.O.C.C. Contabilità e Bilancio e dei servizi amministrativi dell’Area di Ingegneria (più complessa nel secondo caso).

Anche in questo caso abbiamo sollecitato il diretto coinvolgimento del personale interessato, di cui la RSU rimane a disposizione per ogni possibile supporto.

Prossima Assemblea

Sperando così di favorire la massima partecipazione, comunichiamo fin d’ora che intendiamo convocare l’Assemblea per Giovedì 4 maggio, dalle 10 alle 12.

Seguiranno naturalmente successivi promemoria, con la specificazione della sede e dell’ordine del giorno.

Brescia, 11 aprile 2017

COMUNICATO RSU N. 2 – 2017

Torniamo ad aggiornarvi sull’attività della RSU, anche con riferimento agli incontri di contrattazione già svolti il 7 febbraio ed il 31 marzo scorsi, nonché a quello già calendarizzato per il prossimo 28 aprile.

Come tutti sappiamo, quella che stiamo attraversando è una fase molto particolare: da qualche mese è entrato in carica il Prof. Maurizio Tira come Magnifico Rettore; da poche settimane il dott. Enrico Periti ha lasciato il nostro Ateneo ed al momento c’è una copertura temporanea della Direzione Generale da parte del dott. Luigi Micello.
Questo non può non incidere sulle relazioni sindacali.

In questo contesto, il nostro sforzo è stato diretto da una parte a garantire l’ordinaria amministrazione (per esempio attraverso gli accordi di cui daremo conto qui di seguito), dall’altra ad impostare con il nuovo Rettore un dialogo franco sul merito dei diversi temi aperti, base necessaria per un loro sviluppo in termini costruttivi, che noi ovviamente auspichiamo.

Continuiamo del resto a ritenere che fattore decisivo per il buon esito della nostra attività sia un forte coinvolgimento del personale, che speriamo si realizzi fin dalla prossima assemblea.

La complessità della situazione richiede anche una particolare attenzione da parte nostra nella comunicazione. Abbiamo perciò deciso di dar conto in questo comunicato soltanto degli accordi firmati dall’inizio dell’anno. Rinviamo ad un successivo comunicato, che invieremo nei prossimi giorni, l’aggiornamento sulle altre partite aperte: Fondo Comune d’Ateneo e Regolamento Conto Terzi, Sicurezza e Prevenzione, “Competenze”, riorganizzazioni della Contabilità e dell’Area di Ingegneria.

Tornando agli accordi firmati, ne trovate qui il testo:
https://www.unibs.it/amministrazione-trasparente/personale/contrattazione-integrativa/contrattazioneintegrativa/anno-2017

Si tratta di accordi che potremmo definire di manutenzione su materie già contrattate.

Azioni positive, con un particolare riferimento ai Centri Estivi
Con l’accordo del 7 febbraio sulle azioni positive 2017 è stata approvata la ripartizione proposta dal CUG, che ricalca con poche varianti quella degli anni precedenti.
Sia con questo accordo che con il successivo del 31 marzo sono inoltre stati introdotti alcuni aggiustamenti relativi ai centri estivi, ritenuti opportuni alla luce dell’esperienza pregressa.
Per quanto riguarda i criteri di accreditamento delle strutture: è stata portata da 40 a 50 Km la distanza massima da Brescia ed è stata ampliata una definizione troppo restrittiva che contemplava le sole attività sportive (ora integrate con “e/o culturali”).
Per quanto riguarda l’utilizzo dei voucher su questa voce: è fissato al 31 maggio il termine per la presentazione dellerichieste; di regola verranno coperte fino ad un massimo di 8 settimane di frequenza per ciascun figlio; i richiedentidovranno tempestivamente comunicare all’ufficio competente eventuali variazioni intervenute dopo la presentazione della domanda (per evitare di tener bloccati dei voucher inizialmente richiesti, ma in realtà non più necessari).

Fondo Salario Accessorio 2016
L’accordo del 31 marzo sulla suddivisione Fondo Salario Accessorio 2016 discende da una circolare della Ragioneria Generale dello Stato che richiede che il Fondo (in un primo tempo costituito sulla base delle nuove assunzioni e delle cessazioni stimate per l’anno di competenza) a consuntivo venga ricalcolato sulla base delle nuove assunzioni e delle cessazioni realmente effettuate.
Il ricalcolo ha purtroppo determinato una riduzione, per quanto contenuta, del fondo:
– 2.473,52 sulla voce ex art. 87 del contratto (coperti con avanzi disponibili sulle voci a. disagio e reperibilità
e b. indennità di responsabilità);
– 2.495,42 sulla voce ex art. 90 (indennità EP).

Benefit
Infine, con l’ultimo accordo del 31 marzo il budget disponibile per i benefici economici al personale tecnicoamministrativo (alias benefit) è stato ripartito fra le sue diverse voci. E’ un passaggio che facciamo ogni anno, fatta salva la possibilità – a consuntivo – di utilizzare eventuali risparmi su alcune voci per la presa in carico di richieste che su altre voci non hanno trovato in prima battuta la necessaria copertura.
Cogliamo l’occasione per ricordare che la scadenza per la presentazione delle domande di rimborso è fissata al 14 aprile, ore 14.00.

Brescia, 5 aprile 2017

Comunicato RSU n. 9 – 2016

Diamo un aggiornamento su alcuni dei principali temi aperti in questo momento, anche con riferimento all’incontro di contrattazione dello scorso 12 luglio.

Ipotesi di Accordo ed Accordi firmati il 12 luglio
Abbiamo firmato un accordo correttivo di quello già concluso il 4 maggio relativamente ai benefits 2015; fermo restando lo stanziamento complessivo di 110.000, si è rivista la suddivisione tra le diverse voci, al fine di garantire un budget sufficiente per la copertura dei contributi per il trasporto pubblico.

Inoltre sono state siglate due ipotesi si accordo:
La prima relativa alla conferma del progetto di assistenza sanitaria integrativa per i prossimi tre anni.
Al riguardo evidenziamo che i dati sulle prestazioni erogate nel primo semestre documentano un uso intensivo del servizio; per questa ragione il nuovo bando prevede un sensibile aumento del premio pro capite (la base d’asta passa da 180 a 240 euro); diversamente il servizio non potrebbe essere sicuramente mantenuto ai livelli di quest’anno (che era stato espressamente previsto come periodo di sperimentazione).
La seconda relativa alla modifica del Regolamento Conto Terzi, al fine di assorbire nella quota Fondo comune di Ateneo il 2% attualmente destinato a “spese generali di amministrazione del dipartimento”.
Si tratta di una prima, parziale, compensazione delle riduzioni intervenute sul FCA e già note a tutti (con effetto a partire dal FCA 2016, liquidato nel 2017).

Fondo Comune d’Ateneo e mobilitazioni
Abbiamo appena detto dell’ipotesi di accordo sul Regolamento Conto Terzi; non ci sono al momento ulteriori novità sul FCA. Come ricordato anche nell’ultima assemblea, si tratta di un tema complesso che andrà certamente ripreso a settembre. Abbiamo valutato che non ci fossero i tempi necessari per organizzare una mobilitazione entro l’estate; ma anche da questo punto di vista il tema rimane evidentemente aperto.

Striscione RSU
Nel frattempo ci siamo provvisti dello striscione. Dalla sottoscrizione sono finora arrivati 142 euro, a fronte di un costo che alla fine è stato di 122 euro. Ma altri contributi sono annunciati. Useremo il sito (unibsrsu.it) per rendere conto in termini puntuali della situazione della cassa RSU.

Striscione Verità per Giulio Regeni
Il tema, affrontato anche nell’ultima assemblea, è al momento in una situazione di stallo.
Era stato chiesto (da Ugo Giugni e Stefano Buzi, rappresentante degli studenti) di discuterne nella seduta del Senato Accademico del 18 luglio. Ma non è risultato possibile farlo.
Ci riserviamo di valutare gli ulteriori passi utili a raggiungere anche questo obbiettivo (esporre lo striscione sulla facciata del Rettorato, come ulteriore manifestazione della convinta adesione dell’Ateneo alla campagna, in un momento in cui vanno intensificati gli sforzi perché la richiesta di verità non cada nel vuoto; rischio – questo -tutt’altro che remoto).

Consigliere/a di Fiducia
Senza entrare in dettagli tecnici, informiamo che prosegue il percorso per arrivare alla nomina del Consigliere/a di Fiducia, figura prevista dal Codice di condotta adottato a maggio. Nella contrattazione del 12/7 abbiamo dato il nostro parere sui criteri per la selezione del professionista a cui assegnare l’incarico.

Iniziativa sulle situazioni di sottoinquadramento
Informiamo infine che negli ultimi mesi, ai tavoli di confronto con l’amministrazione, abbiamo più volte ricordato le situazioni di sottoinquadramento presenti in Ateneo, con particolare riferimento alle molte assunzioni fatte per alcuni anni nella categoria B3.
E’ un tema su cui da settembre intendiamo sviluppare la nostra iniziativa, pur nella consapevolezza dell’estrema difficoltà del problema, dopo la legge Brunetta del 2009. A nostro avviso va fatta una ricognizione organica di queste situazioni, con l’obbiettivo di utilizzare al meglio la possibilità di mettere a concorso posti riservati in occasione di nuovi concorsi per esterni.
Brescia, 22 luglio 2016