Archivi tag: Democrazia

Riorganizzazione e cultura sindacale

Care/i colleghe/i,
nella prima serata di ieri, giovedì 11 ottobre, abbiamo ricevuto via mail una comunicazione informale, non ufficiale, relativa al progetto di riorganizzazione della nostra struttura amministrativa contenente il file allegato alla presente.

La mail conteneva la data di decorrenza della stessa, lunedì 15 ottobre.

Un po’ di cronistoria:

a) 27/07/2018

La RSU invia un resoconto ai lavoratori rispetto alla CCI del 26/07/2018.

Alla voce Riorganizzazione tecno-struttura segnaliamo al PTAA:

Si è trattato di una veloce presentazione orale, non siamo certi di aver compreso esattamente tutte le articolazioni lette molto di corsa: stiamo chiedendo di avere la relativa documentazione in termini di organigrammi.

b) 01/08/2018

La RSU scrive all’Amministrazione rispetto al documento su riorganizzazione tecnostrutture:

Le proposte illustrate solo verbalmente non ci permettono di fornire risposte esaustive ai/lle colleghi/e coinvolti/e. Vi chiediamo di inviarci documentazione scritta relativamente alle strutture coinvolte dal processo di riorganizzazione.

L’ Amministrazione ci rassicura: entro un mese dalla nostra richiesta, si parla di fine agosto, avremo la documentazione richiesta.

c) 10/09/2018

La RSU scrive alla Direttrice Generale e al Responsabile Risorse Umane, sollecitando l’invio dell’organigramma e del funzionigramma relativi alla riorganizzazione.

La risposta interlocutoria ci informa, però, della volontà di fornirci in tempi brevi il funzionigramma.

d) Ad oggi

Non siamo stati informati né sulla composizione, né sulle funzioni del nuovo impianto amministrativo.

Potete immaginare la nostra sorpresa nel ricevere via mail il documento allegato e nell’apprendere che la decorrenza è lunedì prossimo, 15/10/2018.

Manca il passaggio formale di una reale informazione alle RSU e alle OO.SS.

Non possiamo appoggiare od ignorare questa “cultura” di gestione del personale, né il come si stanno gestendo le relazioni sindacali.

L’informazione preventiva e successiva che la pubblica amministrazione, a tutti i livelli, deve fornire alla parte sindacale costituisce uno dei momenti fondamentali delle relazioni sindacali.

Scopo fondamentale dell’informativa è quello di garantire i diritti dei lavoratori ma, accanto a questo, anche quello importantissimo di garantire l’efficienza e la trasparenza dell’azione amministrativa.

Pensiamo che tutto questo non giovi al nostro Ateneo.

Lunedì ci incontreremo come RSU per valutare le iniziative da intraprendere: vi terremo aggiornati.

Katia De Col
Coordinatrice RSU

Organigramma Riorganizzazione

Giulio Regeni 25/01/2018

Le foto dell’evento del 25/01/2018 e i link alle pagine facebook con le immagini e il video di Amnesty International e dell’Università degli Studi di Brescia

Le foto nella galleria sono di Daniela Longinotti.

 

IL 28 MAGGIO CON LA RSU

Una galleria con le immagini del 28 Maggio con la RSU

Il 25 gennaio sarà passato un anno dal sequestro di Giulio Regeni

Sono molteplici i temi su cui dobbiamo riprendere l’iniziativa, in un momento particolare come quello della transizione ai vertici dell’Ateneo, che certamente non può considerarsi compiuta; al di là dei passaggi formali, serve del tempo per costruire un nuovo equilibrio.

Dobbiamo certamente riprendere il confronto con l’Amministrazione; ma anche il nostro confronto, attraverso il percorso assembleare, dopo l’Assemblea del 17 novembre.

Intervengo oggi su un tema che può apparire periferico, e certamente lo è dal punto di vista delle nostre ordinarie routine, ma non credo affatto dal punto di vista valoriale.
Del resto l’abbiamo portato noi all’ordine del giorno in Università, attraverso una mozione approvata all’unanimità nella nostra Assemblea del 5 aprile.
Mi riferisco alla nostra adesione alla campagna Verità per Giulio Regeni.

Il 25 gennaio sarà passato un anno dal sequestro di Giulio.

Nei prossimi giorni sulla facciata del Rettorato sarà esposto lo striscione della campagna, purtroppo ancor oggi del tutto attuale: come sappiamo in quest’anno la verità non è per nulla arrivata; il messaggio va pertanto ribadito, se possibile con forza ancora maggiore.
Credo che questo segnale contribuisca a rinvigorire il senso di appartenenza di molti colleghi e colleghe al nostro Ateneo.

Come RSU abbiamo contattato Amnesty International per proporre un presidio, proprio in piazza del Mercato, davanti al Rettorato, per il tardo pomeriggio di mercoledì 25, che sarà una giornata nazionale di mobilitazione per la campagna.

Se riusciremo nell’obbiettivo, comunicheremo naturalmente tutti i dettagli dell’iniziativa.

Apertura della sottoscrizione per l’acquisto di uno striscione RSU

Dando seguito a quanto condiviso nell’ultima assemblea, apriamo la sottoscrizione fra tutto il PTA per l’acquisto di uno striscione RSU.
Striscione RSU

Striscione RSU

Il costo preventivato e’ di circa 150 euro.

Se ogni lavoratore / lavoratrice donasse 1 euro, pagato lo striscione, resterebbe un fondo cassa da utilizzare per altri materiali / spese utili alla nostra iniziativa sindacale.

Dei soldi raccolti e del loro utilizzo daremo conto in uno spazio dedicato sul sito RSU.

Pensiamo che in ogni ufficio ci si possa auto-organizzare per la raccolta; per la consegna fate poi riferimento al / alla componente RSU per voi piu’ facilmente raggiungibile.

Vi ringraziamo sin d’ora per la partecipazione, che ci aspettiamo numerosa.

Guida con le istruzioni per inserire nella firma della webmail istituzionale il logo della campagna “Verità per Giulio Regeni”

Care colleghe e colleghi, come saprete l’Assemblea delle lavoratricie dei lavoratori ha approvato la mozione che chiedeva all’Università di aderire alla campagna “Verità per Giulio Regeni”. Il Senato Accademico ha poi deciso di aderire alla campagna.

Vi invitiamo a dare un segno della vostra adesione inserendo nella firma della vostra webmail il logo della campagna di Amnesty International. E’ un modo efficace e istituzionale per darne la maggiore visibilità possibile.

Guida con le istruzioni per inserire nella firma della webmail il logo della campagna “Verità per Giulio Regeni”

28 maggio 2016 – 42° anniversario della strage di Piazza della Loggia

Brescia, 27 Maggio  2016

Non dovrebbe essere necessario, a Brescia, ricordare che domani – 28 maggio – cade il 42° anniversario della strage di Piazza della Loggia.
Ed invece è sempre bene ricordarlo.

E forse anche qualche riflessione sulla necessità di ricordare potrebbe avere una sua utilità.

Per chi volesse, nei commenti a questo articolo, è possibile (previa registrazione) pubblicare il proprio pensiero anche a proposito del 28 maggio.

Allego il programma delle iniziative e segnalo questo sito: http://www.sempreperlaverita.it/

Programma delle iniziative 28 maggio 2016

Il più cordiale saluto. Buon 28 maggio.

Enrico Fornoni
(coordinatore RSU)