Comunicato RSU n. 5 – 2017 – Dal 5 al 12 giugno il sondaggio sulla chiusura degli stabili universitari

Facendo seguito al Comunicato n. 4 dello scorso 17 maggio, siamo ora in grado di comunicare che il sondaggio sulla chiusura degli stabili verrà effettuato dal 5 al 12 giugno.

Come già sapete si tratterà di rispondere SI’ o NO a questo semplice quesito:
Ritieni che la RSU debba richiedere la chiusura degli stabili anche nei giorni dal 27 al 29 dicembre 2017?

Non possiamo ricostruire qui i termini del problema, per i quali rinviamo al precedente Comunicato.

Assicurando che – quale che sia l’esito del sondaggio – noi cercheremo di gestire al meglio anche questo tema, riteniamo però utile fare alcune brevi considerazioni, invitando tutti ad utilizzare il sito per una discussione più allargata, che vada oltre il confronto nel proprio servizio.

Se in astratto ogni periodo di ferie obbligato è una perdita, in quanto riduce il margine di libertà del lavoratore, sappiamo bene che in ogni caso la nostra libertà riguarda la richiesta delle ferie, che vanno sempre autorizzate da un responsabile.
Basta questo (considerata l’esigenza di brevità) a mostrare come la fruizione delle ferie avvenga sempre contemperando le esigenze personali e quelle di servizio. Ognuno di noi lavora infatti a beneficio di qualcun altro, che si tratti dell’utenza finale o di un’utenza interna all’organizzazione.       

E’ sulla base di questo presupposto che negli anni scorsi non sono state contestate le chiusure nei due periodi, la settimana di ferragosto e durante il periodo natalizio. Periodi in cui – salvo alcune situazioni molto specifiche – si registra una diffusa riduzione della richiesta di servizi e delle attività connesse.
Ci risulta peraltro che le chiusure in questi periodi siano prassi ormai diffusa nella maggior parte degli Atenei.

Tuttavia, essendo stato quest’anno riaperto il tema, abbiamo deciso di non arrogarci il diritto di decidere da soli, come RSU, quale linea tenere verso l’Amministrazione.

Invitiamo pertanto tutti i colleghi e tutte le colleghe a partecipare alla consultazione, esprimendosi liberamente e responsabilmente.

Ancora poche parole sulla responsabilità. Avevamo già invitato a “far collettivo”, a non procedere sulla base del mero interesse individuale; ora, in termini più espliciti, invitiamo ad evitare comportamenti opportunistici, che per esigenze di brevità esemplifichiamo così: “io quei giorni facilmente me li prenderò, ma preferisco poter decidere fino all’ultimo minuto, non essere obbligato”.

Ricordiamo che per molti/e (ci riferiamo principalmente a chi gestisce servizi al pubblico) questa libertà non esiste; se le strutture non vengono chiuse, qualcuno – tra Natale e Capodanno – dovrà essere necessariamente in servizio per garantire il funzionamento dei servizi.

Invitiamo anche chi si trovi in una situazione diversa a tenerne conto.

Buon voto!
Ma prima – per chi lo vuole – buona discussione, anche sul sito.

Vi chiederemo di esprimervi entro le 17.00 di lunedì 12, in tempo utile per poter comunicare i risultati la mattina successiva in Assemblea, e lì eventualmente discuterne ancora.

Garantiamo l’anonimato delle espressioni di voto.

Brescia, 30 maggio 2017

Lascia un commento