Assemblea PTA 28 nov + incontro RSU/dg 18 dic + auguri dalla rsu

Assemblea del Personale Tecnico Amministrativo ed Ausiliario

Giovedì 28 novembre 2019 – AULA Magna Economia (Via S. Faustino, 74/B) dalle 10:00 alle 12:00

Prende la parola la RSU per comunicare ai colleghi quanto segue:

Fondo Produttività (FMS):

Il 13/12 ci sarà l’ultima contrattazione del 2019 (in realtà la data è saltata per alcune impossibilità giustificate al parteciparvi e abbiamo tenuto un incontro con la DG il 18/12 – seguono dettagli sull’incontro).

Ieri abbiamo protocollato una lettera (vedi allegato Prot. 275596/2019) indirizzata a Rettore e DG in cui chiediamo:

  1. L’implementazione della risorse stabili (trasferendo il budget straordinari tra le risorse stabili e non variabili), in modo che l’avanzo annuale, che si attesta da un biennio intorno ai 50.000,00 € possa essere autorizzato per garantire la sostenibilità economica delle PEO di tutti gli aventi diritto B,C e D e che si possa aprire alla contrattazione delle PEO del personale EP;
  2. Una diversa imputazione delle ore relative alla gestione delle aule per enti esterni e degli straordinari per le attività culturali;
  3. L’ incremento delle risorse variabili a seguito del maggiore impegno richiesto al personale a seguito dell’avvio di nuovi corsi di laurea e della Scuola di Alta Formazione.

PEO:

Ci sono stati circa 20 accessi agli atti: tutte le domande sono state valutate. L’ufficio del personale ci ha confermato:

  • Chi ha chiesto la visione dei documenti ha ottenuto un appuntamento per il confronto;
  • Chi ha chiesto copia dei documenti, essa è stata fornita.

E’ stata pubblicata una nuova Disposizione che riportava le graduatorie troncate (probabilmente un problema di scansione fronte/retro). Saranno a breve pubblicate le graduatorie definitive per accogliere eventuali nuove istanze.

Non sono cambiati gli ammessi alla PEO se non in un caso che la commissione PEO sta valutando, in cui l’elenco delle pubblicazioni sono state allegate al curriculum e non inserite nella dichiarazione apposita (dopo l’assemblea è emerso che tre persone, per un mero errore di trascrizione punteggio, non raggiungevano il punteggio necessario per accedere alla prima tornata di PEO: sono subentrati tre aventi diritto).

La RSU ha chiesto di far parte della commissione PEO (richiesta non esaudita) e di procedere poi ad un confronto sull’interpretazione dei criteri, oggetto di contrattazione RSU/DG. Tali incontri non sono stati possibili: ci sono state valutazioni difformi rispetto alla nostra interpretazione, ma legittime in nome dell’autonomia e dell’indipendenza della commissione. Tali interpretazioni, per uniformità di trattamento, saranno applicati anche alla seconda tornata PEO. Ringraziamo la Commissione, che nonostante i tempi stretti, ha esaminato più di 400 domande.

Due cose importanti:

  • Chi andrà in pensione nell’anno 2020 potrà partecipare alla selezione PEO, perché fotografa la situazione al 31/12/2019 con il personale in servizio al 01/01/2020.
  • Coloro che da C1 sono passati o passeranno in C2 non ci perderanno economicamente: la parte variabile del fondo che continuerà ad essere distribuita ed andrà a compensare il minor importo della PEO rispetto all’importo del FMS che negli ultimi si è attestato intorno ai 720,00 € lordi.

SMART WORKING:

Si verificassero casi controversi rispetto all’accoglimento delle domande, si riunirà, come da regolamento, la commissione con presente un membro RSU. Ieri pomeriggio la DG e il Responsabile delle Risorse Umane si sono riuniti per l’analisi delle domande. La decorrenza dell’inizio dello smart working sarà il gennaio 2020.

PEV E ASSEGNO AD PERSONAM:

8 colleghi hanno partecipato alle PEV e sono passati dalla categoria B alla C.

I 4 in graduatoria, ma esclusi perché i posti riservati erano 8, saranno portati in contrattazione.

E’ stato sottoposto un quesito all’Aran rispetto al riconoscimento dell’Assegno ad Personam. (L’Aran ha risposto il 17/12, confermando il diritto al riconoscimento dell’assegno ad personam! Ne siamo rincuorati!).

STABILIZZAZIONE PRECARIE:

Siamo felici di annunciarvi che c’è una delibera già pronta che passerà in CDA il 17/12, dopodiché le due colleghe (che lavorano da 25 anni per l’Università con contratti precari) saranno chiamate a firmare il contratto a tempo indeterminato dal 01/01/2020.

TEMPI TECNICI PER COSTITUZIONE FONDO MIGLIORAMENTO SERVIZI:

  • Il Fondo sarà costituito dall’Amministrazione (la costituzione non è oggetto di contrattazione);
  • Si contratterà la sua suddivisione;
  • Ci sarà il passaggio in assemblea,
  • Passerà per la ratifica in CDA e dal Collegio dei Revisori.

CASSA SANITARIA (INSIEME SALUTE)

E’ stato siglato un contratto con Insieme Salute per ben 5 anni. Sembra una buona cassa. Stiamo a vedere.

CALENDARIZZAZIONE INCONTRI CCI

Abbiamo già le date di CCI dell’intero anno 2020.

Sono intervenuti in assemblea alcuni/e colleghi/e, che ringraziamo per la partecipazione attiva, manifestando le proprie posizioni rispetto ai criteri peo, alla costituzione del FMS, alla questione pagelline ecc ecc.

Due cenni sull’incontro con la DG il 18/12/2020:

  1. PEO: abbiamo chiesto come RSU se ci sono altri casi “pendenti” e abbiamo chiesto che venga utilizzato l’istituto dell’”informazione”.
  2. BUONI PASTO: la DG si è espressa segnalando che i buoni pasto spettanti, cioè maturati, saranno caricati sulle rispettive tessere, a seguito del conguaglio che effettuerà prossimamente l’Economato. Coloro che, invece, ne hanno utilizzati in maggior numero rispetto ai maturati, si vedranno caricare la tessera solo quando matureranno i buoni spettanti.
  3. FMS: abbiamo sollecitato una risposta al Prot. 275596/2019 – incremento poste fisse del Fondo, per poter garantire la II tornata PEO B-C-D e per aprire in contrattazione alle PEO per gli EP.
  4. ASSEGNO AD PERSONAM: l’Aran ha risposto al quesito inoltrato dall’Amministrazione il 26/11/2019, riconoscendo, a chi effettua una verticalità a seguito di procedure concorsuali interne, l’assegno ad personam.
  5. SMART WORKING: è stato inoltrato dall’ICT l’ordine dei portatili e dei vari strumenti. A gennaio partirà il lavoro agile, presumibilmente a scaglioni: i primi saranno coloro che non hanno richiesto strumenti di lavoro, perché già li posseggono.
  6. GRADUAZIONI INCARICHI EP: non abbiamo per il momento firmato nessun accordo. Dobbiamo capire l’effetto che fa sulle teste l’applicazione dei seguenti criteri di graduazione ai fini della definizione delle fasce per la corresponsione dell’indennità di posizione al personale di cat. EP:
  7. Grado di responsabilità desunto dal livello di rischio del piano anticorruzione vigente e dalle funzioni esercitate in materia di prevenzione e protezione e in generale di sicurezza sui luoghi di lavoro;
  8. Complessità organizzativa desunta dal n. di unità gestite e dal coordinamento di un Servizio;
  9. Correlazione delle funzioni agli obiettivi strategici desunta dal loro legame ai parametri di ripartizione del Fondo di Finanziamento Ordinario.
  10. Abbiamo presentato situazioni complesse e sofferenti di strutture e di colleghi.

Che sia un anno, il 2020, di serenità, di reale benessere organizzativo e di buona e proficua contrattazione,

ricco di condivisione e rinnovata partecipazione, basi necessarie e fondamentali per una solida crescita collettiva.

Approfittiamo per ringraziare il “nostro” Giuseppe che ci ha più che degnamente rappresentato nella “finestra” dell’Inaugurazione dell’A/A 2019/2020.

La vostra RSU